Politiche sociali

In allegato l'elenco delle strutture sociali autorizzate al funzionamento ubicate nel Comune di Capoterra (aggiornato al 30 giugno 2019).

nel rammentare che sono in distribuzione i moduli di domanda per chiedere di partecipare all’Avviso Pubblico “LAV…ORA – progetti per l’inclusione sociale”, si comunica che è stato pubblicato il primo elenco dei beneficiari

Il Plus Area Ovest ha aderito al progetto "Home Care Premium 2012" che prevede interventi di assistenza domiciliare per i dipendenti e pensionati pubblici, per i loro coniugi conviventi e per i loro familiari di primo grado non autosufficienti. Le domande potranno essere presentate dal 2 maggio sino al 30 settembre 2013. www.plusareaovest.it.

Nuova procedura di iscrizione
Si comunica che dal 1 maggio 2012 le domande di iscrizione al registro degli assistenti familiari dovranno essere presentate al protocollo del Comune di Villa San Pietro. Il modulo e la nuova procedura sono scaricabili da questo sito e dal sito del Plus Aera Ovest all’indirizzo www.plusareaovest.it.

Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.)

L’ISEE è l’indicatore della situazione economica equivalente. L’ attestato contenente l’indicatore I.S.E.E. consente ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità.

L' I.S.E.E. è il rapporto tra l’indicatore della situazione economica (I.S.E.) e il parametro desunto dalla Scala di Equivalenza.

L’ I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) è il valore assoluto dato dalla somma dei redditi e dal 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti il nucleo familiare.

Il D.Lgs. 130 del 3 maggio 2000 ha assegnato all’Inps la costituzione della banca dati per la gestione delle dichiarazioni dei richiedenti le prestazioni sociali agevolate.

L’Inps ha reso operativa la procedura per l’acquisizione delle dichiarazioni sostitutive uniche e per il rilascio dell’ attestato contenente l’indicatore I.S.E.E. che consente ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità.

L' I.S.E.E. è il rapporto tra l’indicatore della situazione economica (I.S.E.) e il parametro desunto dalla Scala di Equivalenza:
Scala di equivalenza

Numero dei componenti Parametro
1 1,00
2 1,57
3 2,04
4 2,46
5 2,85

Maggiorazione di 0,35 per ogni ulteriore componente.

Maggiorazione di 0,2 in caso di presenza nel nucleo di figli minori e di un solo genitore.

Maggiorazione di 0,5 per ogni componente con handicap psicofisico permanente di cui all’art. 3, comma 3, della legge n. 104/1992, o con invalidità superiore al 66%.

Maggiorazione di 0,2 per nuclei familiari con figli minori, in cui entrambi i genitori svolgono attività di lavoro e di impresa.

LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA UNICA
Serve a documentare la situazione economica del nucleo familiare del dichiarante quando si richiedono prestazioni sociali agevolate.

L’I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) è il valore assoluto dato dalla somma dei redditi e dal 20% dei patrimoni mobiliari e immobiliari dei componenti il Nucleo Familiare.

LA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE
La dichiarazione sostitutiva è un atto importante che il cittadino effettua, assumendosi la responsabilità, anche penale, di quanto dichiarato.

Si presenta all’ente che fornisce la prestazione sociale agevolata, o anche al Comune o ad un Centro di Assistenza Fiscale (CAF) o alla sede Inps competente per territorio.

Può essere:

* consegnata di persona all’addetto all’ufficio e sottoscrivendola in sua presenza;
* trasmessa all’ufficio completa della sottoscrizione e di una fotocopia del documento di riconoscimento;
* resa direttamente all’addetto all’ufficio, se chi dichiara non sa o non può firmare;
* presentata con la firma già autenticata ai sensi di legge.

È possibile presentare la dichiarazione in qualsiasi momento dell’anno.

La dichiarazione ha validità di un anno dalla attestazione della presentazione e vale per tutti i componenti il nucleo familiare.

È composta dal modello base e da un numero di fogli allegati pari al numero dei componenti il nucleo familiare, indicati dal dichiarante.

Il dichiarante, all’atto dell’indicazione dei componenti il nucleo familiare, deve fare riferimento alla situazione in essere alla data della dichiarazione.

La dichiarazione deve contenere i dati sulla situazione reddituale, risultanti dall'ultima dichiarazione presentata ai fini Irpef, e i beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre dell'anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione.

Ai fini I.S.E.E. ogni soggetto appartiene ad un solo Nucleo Familiare.

Come verificare online il proprio valore ISEE: Simulazione del calcolo ISEE

(fonte I.N.P.S.)

Progetto domotica e protesica per persone con disabilità


E' disponibile l'elenco delle ditte che hanno presentato istanza come operatori economici nell'ambito del Progetto "Domotica e protesica per persone con disabilità".

Bonus per la fornitura di energia elettrica


27-04-2009

Adempimenti per beneficiare del "Bonus tariffa sociale" per la fornitura di energia elettrica. Prorogata al 30 giugno la scadenza per il bonus arretrato del 2008.

Provvidenze a favore dei nefropatici (L.R. 11/85)
Documentazione da allegare:
Modulo di domanda reperibile presso l'ufficio servizi sociali e sul sito del Comune, unitamente all'istanza si deve allegare il certificato

Provvidenze a favore dei sofferenti mentali (L.R. 20/97)
Documentazione da allegare:
Modulo di domanda reperibile presso l'ufficio servizi sociali e sul sito del Comune, unitamente all'istanza si deve allegare il certificato

Provvidenze a favore di talassemici emofilici ed emolinfopatici maligni (L.R. 27/83)
Documentazione da allegare:
Modulo di domanda reperibile presso l'ufficio servizi sociali e sul sito internet del Comune alla pagina Modulistica, unitamente all'istanza si deve allegare:
- referto ematologico corredato da relativa certificazione diagnostica, in originale, rilasciato da un Presidio Pubblico;
- dichiarazione sostitutiva della certificazione della situazione reddituale;
- fotocopia di un documento d’identità.


Provvidenze a favore di soggetti affetti da neoplasie maligne (L.R. 09/04)
Documentazione da allegare:
Modulo di domanda reperibile presso l'ufficio servizi sociali e sul sito internet del Comune alla pagina Modulistica, unitamente all'istanza si deve allegare:
- certificazione medica attestante una patologia prevista ai sensi della L.R. 9/2004, art. 1, comma 1, lettera “f” e la data di accertamento della stessa;
- dichiarazione sostitutiva della certificazione della situazione reddituale;
- fotocopia di un documento d’identità.

Assistenza scolastica specialistica
Il servizio di assistenza scolastica specialistica è rivolto ad alunni con disabilità residenti nel Comune di Capoterra e frequentanti le scuole dell'infanzia, le scuole primarie e le scuole secondarie inferiori che necessitano, per proseguire l'integrazione scolastica, dell'affiancamento, in aggiunta al personale docente, di personale educativo specializzato per un determinato numero di ore durante la frequenza scolastica. E' rivolto altresì agli alunni affetti da disabilità sensoriale residenti nel Comune di Capoterra.
Documentazione da presentare:
Al momento dell'iscrizione bisogna segnalare alla scuola la necessità di usufruire del servizio la scuola inoltrerà la richiesta al Comune e analogo richiesta deve essere presentata dalla famiglia dell'alunno disabile corredata del certificato del Servizio Sanitario di riferimento attestante la necessità di un servizio di assistenza scolastica specialistica
Dove rivolgersi:
presso l'ufficio Servizi Sociali.

Servizio educativo per disabili sensoriali
E' un servizio di assistenza educativa domiciliare rivolta agli alunni con disabilita' sensoriale residenti nel Comune di Capoterra.
Documentazione da presentare:
I moduli di domanda sono disponibili presso l'ufficio
Dove rivolgersi:
presso l'Ufficio Servizi Sociali

Servizio di trasporto a favore delle persone con disabilità e anziani
Destinatari:
il servizio è destinato alle persone disabili residenti nel Comune di Capoterra e agli anziani che si trovano nella necessità di doversi recare presso i servizi, quali ad esempio presidi ospedalieri, che presentino gravi problemi di salute e che siano impossibilitati a raggiungere autonomamente i presidi di riferimento e non abbiano parenti o affini in grado di assicurarne l'accompagnamento.
Dove rivolgersi:
presso l'ufficio Servizi Sociali
Documentazione da presentare:
il modulo di domanda è reperibile presso l'ufficio servizi sociale e sul sito del Comune
Contribuzione:
è prevista una contribuzione in base al reddito del nucleo familiare
Modulo di domanda

Corso di Equitazione
Il servizio rientra nelle attività di prevenzione rivolte alle persone con disabilità, mediante lo sviluppo di azione rivolte alla conquista o riconquista dell'autonomia personale e del benessere psico-fisico. Il Corso è rivolto a quindici partecipanti.
Dove rivolgersi:
Presso gli uffici del servizio sociale
Documentazione da presentare:
modulo di domanda, reperibile presso l'ufficio Servizi Sociali, unitamente al certificato medico attestante l'idoneità al servizio
Contribuzione:
non è prevista alcuna contribuzione

Interventi immediati per la non autosufficienza:
Rivolto ai pazienti in ventilazione assistita, malati terminali e persone improvvisamente non autosufficienti, l'intervento è finalizzato a sostenere le famiglie che improvvisamente si trovano a gestire un carico insostenibile attraverso la predisposizione di un progetto personalizzato che viene inviato alla Regione Sardegna per il relativo finanziamento
Documentazione da allegare:
il modulo è reperibile presso l'ufficio dei servizi sociali

Interventi ai sensi della L.162/98 Piani personalizzati individualizzati
Attraverso la redazione di piani personalizzati di sostegno si cerca di mantenere il disabile nel proprio nucleo familiare e contestualmente alleggerire quest'ultimo del carico assistenziale
Requisiti:
Sono destinatari di questo servizio le persone riconosciute portatrici di handicap in situazione di gravità ai sensi della legge 104/92.
Dove rivolgersi:
presso l'ufficio Servizi Sociali
Documentazione da allegare:
Modulo di domanda reperibile presso l'ufficio servizi sociali e sul sito del Comune, l'istanza deve essere corredata del certificato attestante lo stato di gravità ai sensi della L.104/92.

Progetto sperimentale ritornare a casa
Il servizio prevede l'erogazione di finanziamenti, con fondi regionali, per le famiglie il cui nucleo comprende anziani non autosufficienti e disabili psichici, in particolare persone dimesse da strutture residenziali, persone con gravi patologie degenerative in particolare SLA, persone che si trovano nella fase terminale della loro vita, persone con grave stato di demenza. E' finalizzato a mantenere queste persone nella propria casa e favorire il rientro a casa di quelle istituzionalizzate.
Dove rivolgersi:
Presso l'ufficio Servizi Sociali

Servizio  socio educativo in favore dei sofferenti mentali e delle loro famiglie
Intervento di sostegno socio educativo domiciliare
Il servizio
Destinatari:
persone affette da patologie psichiatriche croniche e seguite dal Centro di salute Mentale della Asl e/o altra struttura pubblica.
Dove rivolgersi:
Presso l'ufficio Servizi Sociali del Comune di Capoterra che in collaborazione con il Centro di Salute mentale Asl valuterà caso individuale
Contribuzione:
non è prevista alcuna contribuzione
 

Sostegno educativo territoriale
Rivolto ai minori con disagio psico-sociale, nonchè a nuclei familiari con problemi relazionali tra i componenti, il servizio  indivia interventi di educativa individuale, azioni di sostegno extrascolastico e attività di gruppo. Per ogni minore viene redatto un Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.) per la presa in carico, trattamento e reinserimento sociale.
Nell'ambito del servizio Sostegno educativo si realizzano attività di aggregazione, di socializzazione, di ascolto ed orientamento, di sostegno socio-educativo.
Dove rivolgersi:
esclusivamente presso l'ufficio servizi sociali

Interventi e servizi di sostituzione del nucleo familiare
1. espletamento di tutte le procedure amministrative e contabili relative all'inserimento di minori in strutture residenziali, in comunità alloggio/case famiglia, in residenze socio-sanitarie, in centri di pronto intervento.
2. attività di raccordo con i Centri di Servizio Sociale Territoriali per il monitoraggio e la verifica dei Progetti Educativi Individualizzati per i minori che in stato di trascuratezza, abbandono, abuso e maltrattamento vengono allontanati dalla propria famiglia con Provvedimento dell'Autorità Giudiziaria Minorile o con dispositivo dell'Amministrazione Comunale e inseriti nelle strutture residenziali ubicate sul territorio. Consulenza sulle strutture di Accoglienza Residenziale per i minori esistenti sul territorio cittadino. Per ogni minore viene redatto un Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.) per la presa in carico, trattamento e reinserimento sociale
3. Assistenza a minori e agli incapaci nei rapporti con l'autorità giudiziaria (affidamento preadottivo, tutela e adozione.
Dove rivolgersi:
esclusivamente presso l'ufficio servizi sociali

Contributo economico per affidamento familiare
E' contributo erogato alla famiglia affidataria di minori, che vivono in famiglie in stato di temporanea difficoltà per il mantenimento -educazione e istruzione dei propri figli
Requisiti:
minore in affidamento familiare che fa capo al Comune di Capoterra
Documentazione da presentare:
Istanza  su apposito modello previo colloquio con l'Assistente Sociale.
 

Inserimenti in strutture

Casa protetta
Destinatari:
sono anziani, invalidi e inabili al lavoro, privi di adeguata assistenza familiare, parzialmente  autosufficienti, in disagiate condizioni economiche

Inserimenti in RSA
Destinatari:
persone totalmente non autosufficienti in disagiate condizioni economiche

Centri diurni integrati
Destinatari:
individui con patologia alzaimer e/o patologie psichiatriche croniche

Documentazione da presentare:
Richiesta all'UVT della Asl e copia al Comune di Residenza allegando certificazione sanitaria secondo la modulistica approvata dalla RAS.
Il modulo di domanda è reperibile presso l'ufficio Asl n.8 di Cagliari via Romagna Distretto Socio sanitario o sul sito internet della Asl, oppure presso l'ufficio Servizi Sociali del Comune di capoterra

Contribuzione:
Percentuale sulla quota mensile stabilita dalla struttura e  in base al reddito del nucleo familiare posseduto.
 

Ludoteca e Ludobus
Il servizio è finalizzato a favorire la socializzazione, l'integrazione e la condivisione delle esperienze di natura educativa, formativa o anche solo ricreativa per una fascia di utenza che comprende minori e giovani.
Documentazione da presentare:
Modulo di iscrizione (sottoscritto dai parte dei genitori, se minorenni) presso il centro
Dove rivolgersi:
Sede della ludoteca: via Cagliari 198
Orari:
rivolgersi direttamente presso la sede della ludoteca o telefonare al seguente numero 070721222

 

Contributi Economici
Per poter usufruire dell'intervento i soggetti interessati devono essere in possesso del requisito dello stato di bisogno inteso quale sussistenza di almeno uno dei seguenti elementi:
situazione economica familiare inferiore al minimo vitale, in mancanza di altre persone tenute a provvedere, o che di fatto non provvedono, ad integrare tale situazione;
incapacità totale o parziale di un soggetto solo o il cui nucleo familiare non sia in grado di assicurare l'assistenza necessaria provvedere autonomamente a se stesso, accertata in esito ad opportuna indagine sociale e/o sanitaria;
esistenza di circostanza, anche fuori dei casi previsti dai precedenti punti, a causa delle quali persone singole o nuclei familiari sino esposti a rischio di emarginazione, accertata in esito ad opportuna indagine sociale e/o sanitaria;
sottoposizione di un soggetto a provvedimenti dell'autorità giudiziaria che impongano o rendano necessari interventi o prestazioni socio assistenziali.
Per il minimo vitale si intende la soglia di natura economica al di sotto della quale la persona e la sua famiglia non dispongono di risorse finanziarie per i più elementari e fondamentali bisogni del vivere quotidiano.
Requisiti:
Nucleo familiare in situazione di disagio economico
Documentazione da presentare:
Il modulo di domanda e' reperibile esclusivamente presso l'ufficio Servizi Sociali
Da allegare alla domanda: eventuale documentazione atta a comprovare il reale stato di indigenza e la reale necessità dell'intervento richiesto.

Contributi per emigrati L.07/91
Contributi per le spese di prima sistemazione, rimborsi per le spese di viaggio e trasporto masserizie. Traslazioni di salme di lavoratori deceduti all'estero.
Destinatari:
Lavoratori che rientrano dopo un periodo di permanenza all'estero di almeno due anni nell'ultimo quinquennio
Requisiti:
La domanda deve essere presentata entro un anno dal rimpatrio o dalla traslazione della salma
Documentazione da presentare:
Istanza su apposito modello in distribuzione presso l'ufficio Servizi sociali e nel sito del Comune corredata di :
certificazione consolare attestante il periodo di permanenza all'estero per motivi di lavoro;
autocertificazione dello stato di famiglia e della residenza;
dichiarazione di non disponibilità di abitazioni di proprietà;
certificazione delle spese sostenute per la traslazione della salma
certificazione del trasporto masserizie e del mobilio


Contributi per il sostegno all'accesso delle abitazioni in locazione (L.431/98)
I Cittadini possono avere dei contributi ad integrazione dei canoni di locazione a valere sulle risorse assegnate al Fondo nazionale di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione di cui all'art. 11 della L. 431/98, secondo le direttive che annualmente la Regione Sardegna impartirà
Presentazione delle richieste: il Comune di Capoterra annualmente provvederà ad informare la cittadinanza sulle condizioni e procedure per accedere ai contributi, sulla base degli indirizzi che verranno fornituti dall'Assessorata Regionale ai Lavori Pubblici.

Assegno al Nucleo Familiare
È un contributo erogato alle famiglie composte da cittadini italiani residenti con almeno tre figli di età inferiore ai diciotto anni.
Requisiti Assegno al Nucleo Familiare
Nella famiglia anagrafica ci devono essere tre figli minori di 18 anni che siano figli propri o del coniuge o in affidamento preadottivo (il requisito non è soddisfatto se qualcuno dei figli è in affidamento presso terzi anche se risultante nella famiglia anagrafica).

Assegno di Maternità
È un contributo erogato alle madri cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie residenti, in possesso di determinati requisiti economici, che non beneficiano di altri trattamenti previdenziali, per ogni nascita o adozione o affidamento preadottivo. Ne possono beneficiare anche donne lavoratrici che abbiano percepito indennità di maternità inferiore alla somma erogata con l'assegno.
Requisiti Assegno di Maternità
L'assegno può essere richiesto:
1) per il nuovo nato entro sei mesi dalla nascita regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello stato;
Dove rivolgersi:
CAF convenzionati con il Comune di Capoterra
Documentazione da presentare:
Modelli di autocertificazione e certificazione ISEE da ritirare presso il CAF

Interventi di contrasto delle povertà estreme
Si ispirano alla promozione e valorizzazione delle risorse umane individuali e familiari ai fini del reinserimento sociale delle persone
Dove rivolgersi:
presso gli uffici del Servizio sociale
Presentazione delle richieste: il Comune di Capoterra provvederà ad informare la cittadinanza sulle condizioni e procedure per accedere agli interventi.
Requisiti:
i cittadini e le loro famiglie residente da almeno due anni in Sardegna prive di reddito o con reddito insufficiente, come previsto dall'art.33 c.2 della L.R. 23/05.
Bando annualità 2010 in corso di predisposizione.

L'ufficio ha il compito di organizzare e gestire i servizi sociali per anziani della città di Capoterra, mediante interventi di assistenza sociale specifici, volti all'orientamento e alla tutela degli anziani in difficoltà, anche temporanea, e all'attività di socializzazione e ricreazione in strutture comunali.

Assistenza domiciliare
Il servizio prevede prestazioni di aiuto diretto alla persona: alzarsi dal letto, igiene personale, pulizia dell'ambiente domestico preparazione e/o somministrazione dei pasti, accompagnamento presso strutture sanitarie.
Requisiti:
Il servizio è rivolto agli anziani fragili e/o non autonomi, disabili e ogni altro soggetto che presenti riduzione dell'autosufficienza a causa di condizioni patologiche, malattie cronico degenerative, etc.
Possono accedere al servizio le persone disabili in condizione di gravità oppure i soggetti portatori di disabilità medio gravi con scarsa capacità organizzativa nella gestione dell'ambiente domestico, in condizione di solitudine e/o di isolamento socio-psicologico
Documentazione da presentare:
Le domande vengono presentate presso l'ufficio Servizi Sociali del Comune di Capoterra
Alla domanda va allegata:
- autocertificazione del reddito del nucleo familiare,
- certificato medico da cui risulti lo stato di salute del richiedente
- eventuali spese farmacologiche
- modulo di domanda reperibile presso l'ufficio Servizi Sociali e sul sito internet del Comune
Contribuzione:
è prevista una partecipazione economica da parte degli utenti in base al reddito familiare complessivo e in base alla composizione del nucleo familiare

Telesoccorso
In caso di emergenza l'utente può chiamare un call center che poi inoltra la chiamata al 118 o ai numeri forniti dall'utente stesso. Periodicamente il call center effettua telefonate all'utente per verificarne le condizioni e controllare il funzionamento delle apparecchiature
Requisiti:
Anziani ultrasessantenni e persone con disabilità residenti nel Comune di Capoterra
Contribuzione:
è prevista una partecipazione economica da parte degli utenti in base al reddito familiare complessivo
Documentazione da presentare:
Le domande vengono presentate l'ufficio Servizi Sociali del Comune di Capoterra
Alla domanda va allegata
-autocertificazione dei redditi del nucleo familiare
-modulo di domanda

Servizi Socio Ricreativi
Il Centro sociale anziani è un luogo di aggregazione dove gli anziani possono partecipare ad attività di socializzazione e ricreazione, nel cui ambito si svolge il segretariato sociale (consulenza, orientamento, indirizzo ed informazione per tutto ciò che riguarda la documentazione e le pratiche del servizio sociale) e la ginnastica dolce.
Destinatari:
ultra sessantenni
Contribuzione:
il servizio e' gratuito
Dove rivolgersi:
Via Cagliari 198
Recapito telefonico:
0707241002

Orari:
apertura al pubblico tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30 compresa la domenica sera dalle 15.30 alle 23.00 per lo svolgimento della serata danzante.

Servizio di nonno vigile
E' rivolto agli anziani sessantenni, il servizio è finalizzato a coniugare sia l'esigenza di tenere impegnati gli anziani in un'attività utile socialmente che il dovere di garantire la sicurezza dei bambini frequentanti la scuola dell'obbligo nei momenti di ingresso e di uscita da scuola. E' previsto un piccolo gettone di presenza.
Dove rivolgersi:
presso gli uffici del Servizio Sociale
Documentazione da allegare:
Le domande vengono presentate all'ufficio e deve essere corredate di apposito certificato di medico attestante l'idoneità al servizio

Calendario eventi

stemma   Comune di Capoterra

   Città metropolitana di Cagliari